Shinobi bujutsu significa arte marziale del guerriero ombra. Molto più diffusamente ci si riferisce a tale disciplina con il termine ninjutsu o ninpo, l´arte della perseveranza, termini che comunque hanno un significato molto più vasto del semplice aspetto tecnico o marziale (religione, illusionismo, travestimento, tecniche di incursione ecc.), aspetti oggi curati più marginalmente rispetto al bujutsu (ovvero all´attività più prettamente tecnica).

Tale disciplina marziale racchiude un sistema completo di combattimento utilizzato nel Giappone feudale da samurai e guerrieri ninja. Esso racchiude tecniche di pugni, calci, percussioni, leve articolari, strangolamenti e proiezioni. Insieme al taijutsu (tecniche a mani nude) la disciplina comprende l´utilizzo di armi tradizionali come la katana (spada), il bo (bastone), l´hanbo (bastone corto), tanto (coltello), naginata (alabarda leggera), shuriken (lame da lancio) e tanti altri tipi di armi.

Per Shinobi Bujutsu Ryogen Ryu™, oltre alla forma originale del Kakushi Buki Waza, e specialmente l´uso del kodachi jutsu della vecchia trasmissione (Koden Ryogen Ryu™), sono stati aggiunti elementi di differenti ryu-ha, quali Ikkaku Ryu, Togakure Ryu, Koto Ryu, Gyokko Ryu, Shinden Fudo Ryu, Takagi Yoshin Ryu, Kukishinden Ryu, Asayama Ichiden Ryu, Fukkoden Ryu e Kukishin Ryu ed altri Ryu-Ha di Ninpo-Ninjutsu.