Il Ryogen Ryu è una scuola di spada tradizionale giapponese fondata da Soke Hayashi Sansei (1914-1995), maestro di diverse arti marziali quali kendo-kenjutsu (abilità nel combattimento con la spada), iaido-iaijutsu (abilità nell´estrazione della spada), yarijutsu (tecnice di lancia), suijutsu (abilità nel combattimento in acqua), naginatajutsu (tecniche di alabarda), e jujutsu (combattimento a mani nuda). Ono Sensei era uno studente del ryuso (fondatore della scuola) Hayashi Sensei. Benchè Ono Sensei nella sua giovinezza fosse interessato particolarmente al kendo, andò a fondo nella conoscenza delle discipline marziali tradizionali. Gli studenti più anziani e vicini a Soke Hayashi erano Ono sensei, Tsujita sensei, Ueno sensei. Ognuno di loro ricevette una lettera da parte del loro maestro in cui veniva disposto che, dopo la morte dello stesso Soke Hayashi, i tre si sarebbero dovuti incontrare per discutere sul futuro della scuola e sul sentiero di vita che ognuno di loro avrebbe intrapreso. Nel 1995 Soke Hayashi morì senza nominare alcun successore alla guida della scuola. Inoltre non lasciò alcun densho (documento scritto), dunque tutta la trasmissione si basò sui kuden (trasmissione orale). Dopo la morte di Soke Hayashi i tre allievi si incontrarono secondo la volontà della loro guida.

Durante la riunione, tra i vari problemi, fu discussa anche la discendenza della scuola. La discussione non portò ad alcuna conclusione. Perciò essi si nominarono a vicenda Soke (capo scuola) e continuarono liberamente e separatamente il loro lavoro personale. Soke Ono in un primo momento accettò tale situazione ma con un certo malcontento. Egli già prevedeva che la scuola sarebbe in tal modo andata incontro ad una lenta sparizione. Per tale ragione Soke Ono, insieme al suo allievo Ozon sensei, alla fine del 1997 decise che la Ryogen Ryu non sarebbe dovuta svanire, ma che vecchia trasmissione della scuola (Koden) si sarebbe dovuta separare dalla nuova trasmissione (Shinden). Soke Ono approvò l´inserimento di elementi provenienti da differenti tradizioni e scuole marziali ma sempre basati sui principi della trasmissione originale. La nuova linea prese il nome di Ryogen Ryu Heigo Bugei.

Soke Ono scrisse un densho per la nuova trasmissione, Ryogen Ryu Iaikenpo. Il densho fu consegnato a Shihan Ozon prima del ritorno in Giappone di Soke Ono. Così Shihan Ozon fu nominato Menkyo Kaiden e a lui passò la terza generazione. Shihan Ozon ricevette anche due pergamene: la prima riferita alla nuova trasmissione Ryogen Ryu Heigo Bugei (mettere link), mentre la seconda riferita alla vecchia trasmissione Ryoge Ryu con la firma di Soke Hayashi. Shihan Ozon attualmente insegna l´arte marziale in maniera autentica e completa seguendo i principi del Ryogen Ryu. Alla base di tutto c´è l´assimilazione e la percezione dei principi dell´arte da parte dell´allievo attraverso la pratica. Dal punto di vista di Soke Hayashi ciò che è fondamentale è l´insegnamento dell´originale ed immutabile forma dell´arte marziale, riuscendo tuttavia ad adattare e comprendere il senso della sua trasmissione in un mondo estremamente dinamico e in mutamento come quello moderno.